Che differenza c’è tra branding e rebranding?

Che differenza c’è tra branding e rebranding? Una domanda molto semplice con una risposta altrettanto semplice. Branding significa “creare un brand”. Il branding include tutte le operazioni che permettono di…

Che differenza c’è tra branding e rebranding?

Che differenza c’è tra branding e rebranding? Una domanda molto semplice con una risposta altrettanto semplice.

  • Branding significa “creare un brand”. Il branding include tutte le operazioni che permettono di creare un brand da zero.
  • Rebranding significa “riposizionare e rilanciare un brand”. Il rebranding implica che ci sia una situazione esistente da correggere o sostituire in toto

Se per ogni prodotto/servizio che si lancia sul mercato fosse fatto un branding a regola d’arte, il rebranding entrerebbe in gioco solo in casi particolari. Per esempio quando il prodotto arriva al termine del suo ciclo di vita o in caso di danno reputazionale.

Invece i motivi per cui si fa un rebranding spesso sono proprio legati a una cattiva gestione delle basi:

  • Assenza di un’analisi di mercato
  • Mancato studio del percorso d’acquisto e dei clienti target
  • Assenza di una definizione strategica
  • Assenza di un piano di sviluppo nel medio-lungo periodo

Puoi approfondire questi punti nell’articolo in cui spieghiamo quando è il momento per fare un rebranding.

Carlotta Silvestrini

CEO, Digital Rebranding Strategist. Immagino un mercato in cui ogni azienda ha il suo posto in modo meritocratico. Ogni giorno metto al lavoro la mia mente per fare collimare l'identità di aziende e … Leggi i miei articoli