Chi ha bisogno del rebranding?

Chi ha bisogno del rebranding? Solo i grandi marchi o anche piccole imprese e singoli prodotti? La risposta giusta non riguarda la dimensione dell’azienda o la penetrazione del marchio sul…

Chi ha bisogno del rebranding?

Chi ha bisogno del rebranding? Solo i grandi marchi o anche piccole imprese e singoli prodotti?

La risposta giusta non riguarda la dimensione dell’azienda o la penetrazione del marchio sul mercato, ma gli obiettivi. Il riposizionamento di marca – o brand repositioning – è un’operazione di marketing strategico che viene effettuata da aziende e professionisti che individuano una o più situazioni critiche che impattano sull’efficacia delle vendite e sull’autorevolezza.

4 situazioni in cui il rebranding comporta un’azione risolutiva:

  1. È necessario fare il passaggio da “azienda” a “brand”, cioé cambiare la percezione da mero produttore/fornitore a marchio con un’identità
  2. Il prodotto, il servizio, l’azienda o il professionista non sono recepiti correttamente dal mercato, nonostante la validità di ciò che viene offerto
  3. C’è un danno reputazionale
  4. Prodotti e servizi riferiti a target completamente diversi vengono venduti con la stessa identica comunicazione

Carlotta Silvestrini

CEO, Digital Rebranding Strategist. Immagino un mercato in cui ogni azienda ha il suo posto in modo meritocratico. Ogni giorno metto al lavoro la mia mente per fare collimare l'identità di aziende e … Leggi i miei articoli